venerdì 20 luglio 2012

Artigianato resisti

Z.K. - Siria - Città vecchia di Damasco

Le nostre città  nascondono vicoli o vicoletti,  alcuni noti in tutto il mondo. 
Come i personaggi che lì abitano,  vi lavorano.  
Personaggi curiosi  che animano i rioni con racconti di un tempo. 
Artigiani che a stento mandano avanti Botteghe Storiche. 
Sono scorci di vita e di storia pieni di cultura, arte, curiosità e tradizioni.
Sono luoghi magici che vanno scomparendo.
Già molti mestieri artigiani sono scomparsi. 
E' esigenza di tutti cercare di conservare e tramandare le tradizioni artigiane  di restauratori, orafi, doratori, mosaicisti, sarti, falegnami, calzolai, fabbri, rilegatori.


Il post di oggi è dedicato a loro, quale timido sostegno alla loro continuità.

3 commenti:

silvia ha detto...

come può un artigiano competere con l'invasione cinese?

Davide Perfetti ha detto...

Io credo in te e anche l'artigiano.

Simonetta Simoncini ha detto...

nasconde la radice di un amore per la terra per le tradizioni oramai perse oramai è come se non fossero fondamentali.. mi piace l'antico e soprattuto l'artigianato dove si percepisce il proprio lavoro fatto con amore e dedizione